“ANOTHER BRICK IN THE WALL - THE OPERA”


Il 3 marzo scorso, giovedì, in una sala stampa dello stadio Olimpico di Montreal, si è svolta la conferenza di presentazione della stagione 2016-2017 dell’Opéra de Montréal. Tra le produzioni annunciate c’è “Another Brick in the Wall – The Opera”, tratta dal capolavoro di Roger Waters.
Il nuovo lavoro prende le mosse dai testi e dalla musica di Waters per diventare un'opera forte e commovente che vedrà la luce entro un anno, nel pieno delle celebrazioni per i 375 anni dalla fondazione di Montréal.
Julien Bilodeau, musicista canadese di Quebec, è il curatore degli arrangiamenti musicali, mentre il regista dello spettacolo sarà Dominic Champagne, che lo scorso giovedi mattina ha discusso con Waters, il quale si è detto "colpito" dalla qualità delle anticipazioni che Champagne gli ha mostrato. Quella prima impressione è stata fondamentale per il fondatore dei Pink Floyd, che ha così dato la sua approvazione al progetto.
Montréal sarà il punto di partenza di questo nuovo lavoro che, secondo Waters, potrebbe essere portato in giro per il mondo.
"Per me è un privilegio lavorare all’adattamento di questo album che è, a mio parere, una delle migliori opere del XX secolo", ha detto Dominic Champagne. "Avevo il vinile, quando ero al liceo, e conoscevo
tutte le canzoni a memoria."La prima di “Another Brick in the Wall – The Opera” avrà luogo nella sala Wilfrid-Pelletier di Piazza delle Arti a Montréal l’11 marzo 2017, con repliche nei giorni 14, 16, 18, 20, 22 e 24 marzo 2017. I biglietti sono in prevendita dal 3 al 20 marzo 2016.
Ecco il sommario della nuova “incarnazione” di The Wall: “Un’opera lirica per celebrare il 375° anniversario di Montréal: il leggendario capolavoro di Roger Waters, The Wall, sul palco dell’opera! Che la prima di questo adattamento sia messo in scena a Montréal è molto significativo, dal momento che fu dopo un concerto allo Stadio Olimpico di Montreal nel 1977 che Roger Waters ebbe l'idea del progetto. Concepito come concept album (1979) e poi film (1982), The Wall è un dramma psicologico ispirato alla vita di Roger Waters. Attraverso la rappresentazione dei sentimenti di alienazione e isolamento del protagonista Pink, The Wall è rappresentativo delle difficoltà di un'intera generazione, che si trova ad affrontare il crollo dei propri sogni e del proprio mondo.”
Di seguito, il link al sito dell’Opéra de Montréal, con un’ampia presentazione di “Another Brick in the Wall – The Opera”, un breve filmato dell’intervento di Roger Waters alla presentazione e un video promo dell’opera: http://www.operademontreal.com/
È il primo mattone nella costruzione di un altro grande capitolo nella straordinaria ed infinita saga del Muro!
Gracias a Oscar Melendez!